Partita di scacchi

Partita di Scacchi viventi – Marostica

pubblicato in: Eventi e tradizioni | 0

Partita degli scacchi viventi la leggenda incontra la tradizione


La Partita di Scacchi più celebre al mondo si svolge nella piazza principale di Marostica in Veneto, chiamata per questo motivo Piazza degli Scacchi, dove è stata costruita una grandissima scacchiera con lastre in marmo rosso e bianco.

Nel 1454 due giovani della zona decisero di sfidarsi in duello per contendersi l’amore e la mano della bellissima Lionora, figlia di Taddeo Parisio, Castellano di Marostica. I due, Rinaldo d’Angarano e Vieri da Vallonara, si sarebbero affrontati con la spada se non fosse stato per l’intervento di Taddeo che decise, per evitare spargimenti inutili di sangue, di applicare un editto di Cangrande della Scala signore di Verona, e acquisito poi dalla Repubblica di Venezia, che concedeva di disputare, al posto del duello, una partita di scacchi.

Taddeo, che voleva comunque imparentarsi ad entrambi, decise di dare in sposa a colui che avesse perso, la figlia minore Oldrada, giovane e bella. Per fare le cose in grande stile, il Castellano decise far “vivere” la partita davanti al Castello: doveva esser disputata da persone in carne ed ossa, con veri cavalli, e in un giorno di festa. Lionora, che era segretamente innamorata di uno dei due ragazzi, aveva fatto sapere al contado che se avesse vinto il suo innamorato il castello si sarebbe acceso.

L’edizione attuale della Partita di Scacchi si svolge nel mese di settembre degli anni pari e, come all’ epoca, conta più di 500 figuranti veri, cavalli, torrette vere sorrette da aiutanti, con sfilate ed esibizioni.

Negli anni la rievocazione della leggenda è diventata un evento che attira visitatori italiani e stranieri e che ha fatto conoscere Marostica e la provincia di Vicenza in tutto il mondo.

Oltre agli scacchi, divisi in bianchi e neri, prendono posto nella piazza ambasciatori rinascimentali, dame, cavalieri, sbandieratori, ballerine, giocolieri, mangiafuoco, musici e commedianti che rendono molto scenografico l’evento riproponendo veri e propri stralci della vita rinascimentale veneta.

Marostica è una cittadina situata sulle bellissime colline del vicentino, nella fascia Pedemontana che si estende tra il fiume Brenta e l’Astico. Luoghi noti per la coltivazione delle ciliegie, della vite e dell’olivo che hanno ospitato, nell’ antichità, insediamenti paleoveneti.

Le mura medievali contornano il colle Pausolino, dove si trova la città ed hanno racchiuso secondariamente entrambi i castelli di Marostica. Quattro sono le porte originali: a sud la Vicentina, a est la Bassanese, a nord la Porta del Castello Superiore, a ovest la Breganzina. Nei primi del 900 una quinta porta venne aperta verso sud, vicino al Castello Inferiore, per permettere ai cittadini un utilizzo più agevole della stazione ferroviaria.




Conosci il posto? Raccontaci la tua esperienza.