la verna

La Verna – Parco nazionale delle Foreste Casentinesi

pubblicato in: Borghi antichi, Montagna | 1

La Verna - Il monte di San francesco è posto sul crinale appenninico a cavallo tra il Casentino e la Valtiberina, in Toscana.la verna

 

La Verna è uno dei luoghi simbolo di questo territorio, un punto di riferimento geografico, difatti da ogni zona della valle è visibile questo sperone sull' appennino, particolarmente suggestivo al sorgere del sole e della luna.

Fa parte del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, questo lo rende un punto di riferimento naturalistico. Tra i suoi maestosi boschi di faggi e abeti, si comincia il percorso verso la salita al Monte Penna, al "crudo sasso" di Dante Alighieri, fino al Santuario di San Francesco da dove potremo ammirare un panorama spettacolare affacciati sulle Marche e sulla Romagna.

 

 

« Nel crudo sasso intra Tevere ed Arno
da Cristo prese l'ultimo sigillo
che le sue membra due anni portarno. »
(Dante Alighieri, Divina Commedia, Paradiso, canto XI, vv. 106-108)

 

 

la verna

Dal punto di vista religioso la Verna è il luogo santo dove San Francesco ebbe le prime stimmate. Nel piazzale della Verna c'è la grande Croce lignea.

La Chiesa di Santa Maria degli Angeli, eretta in forma rudimentale da San Francesco e dai suoi primi seguaci e la Basilica Maggiore del quindicesimo secolo fanno parte del Corridoio delle Stimmate. Qui gli affreschi di Baccio Maria Bacci sulla vita di San Francesco fanno da cornice alla coinvolgente Processione dell’ Ora IX. Bellissima è la Grotta nota come Letto di San Francesco e la Cappella delle Stimmate edificata attorno al 1260 dai Conti Guidi di Poppi.

 

la verna

 

 

Interessante sotto il profilo artistico architettonico, oltre alle raffinatissime terracotte robbiane, nella basilica troviamo la suggestiva Annunciazione di Andrea Della Robbia, ed un museo che raccoglie tanti oggetti sacri e materiale culturale e scientifico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

la verna

 

 

Per visitare il Santuario ci troveremo a percorrere affascinanti sentieri storici su cui camminava in passato lo stesso San Francesco. Gli amanti del trekking potranno visitare gli Orti delle erbe medicinali del santo, la Scogliera delle stimmate, la Cappella degli uccelli e il Bosco delle Fate.

 

 

 

 

 

 

Nelle trattorie e nei ristoranti i protagonisti della cucina sono i funghi, la selvaggina, la pasta fatta in casa, condita spesso con sughi a base di carne, e i prodotti dell’agricoltura locale.
Tra i piatti tipici troviamo i Tortelli di patate cotti sulla brace oppure la Scottiglia, piatto della Vallesanta, che assomiglia ad uno spezzatino misto di carni. La Polenta di granturco o di castagne è stata per molto tempo il piatto principale e ancor oggi è apprezzato e preparato. Interessante è la produzione del miele millefiori, di castagno e abete.Tra i prodotti tipici i formaggi tipo Raviggiolo e Scottino che si producono nella zona della Valle Santa.

 

 la verna

Eventi e Tradizioni

Sagra del Boscaiolo e dei Sapori del Sottobosco il 24 ed il 25 Aprile 2016.
Palio Arcieristico di San Francesco, a giugno torneo di interesse nazionale, si inserisce nel calendario della Lega Arcieri Medievali.
Percorsi d'arte 2016,giugno con opere e sculture di artisti di livello nazionale ed internazionale presso l'Auditorium comunale di Chiusi della Verna, e presso il Parco Martiri della Libertà.
Torneo di Calcio Balilla Umano, giugno esperienza aperta a tutti coloro che vogliono trascorrere una domenica piena di divertimento e in compagnia.
Percorso Enogastronomico Itinerante Medievale "Alla Corte del Conte Cattani" a luglio
Rievocazione storica "La Donazione del Monte della Verna a Francesco d'Assisi". Luglio
Sagra del Tartufo, agosto
Campionato Italiano Speed Down, cat. Carretti Sportivi. a Settembre si terranno le gare che vedranno come protagonisti centinaia di piloti pronti a fronteggiarsi per le vie di Chiusi della Verna.
Mercatini di Natale da dicembre a gennaio.

Logo 88 x 31

DISCLAIMER Contenuti & Immagini

Conosci il posto? Raccontaci la tua esperienza.