Prato

Prato – Città d’arte, cultura e storia

pubblicato in: Città | 1

Prato la città dal cuore antico.




Prato – La Toscana è senz’altro una delle regioni più ricche dal punto di vista storico, artistico e culturale. A due passi dal capoluogo c’è una città antichissima famosa per le sue architetture e la sua gastronomia: Prato.

Prato
Prato risale dall’epoca degli Etruschi sarà per questo che gli abitanti molto operosi ne hanno fatto da sempre un centro vivo di scambi e commerci.

Prato

 

 

 

Nel periodo medioevale era molto fiorente, fu libero comune e di seguito signoria.

Dalla sua storia deriva la sua bellezza, il centro storico di Prato particolarmente emozionante per la concentrazione di edifici medievali che lasciano sbalorditi.

 

 

 

Prato

 

La città venne protetta nel Medio Evo da due cerchie murarie: la prima cerchia di forma quadrangolare nel XII secolo aveva otto porte, la seconda creata per proteggere le case sorte fuori dalle prime mura, nel XIV secolo. La costruzione della seconda cerchia di mura si interruppe a causa della peste nel 1348, ma riprese nel 1382.Il muro merlato presenta una serie di finestre a lunetta alternate a finestrini rettangolari. Il cassero, che spicca nelle mura, fu voluto dai fiorentini per unire la piccola fortezza da loro eretta a ridosso delle mura, con la porta orientale del Castello dell’ Imperatore.

 

 

Il Castello dell’Imperatore, unica testimonianza di architettura sveva nell’Italia centro-settentrionale fu costruito sui resti di una preesistente fortificazione dei Longobardi Alberti, con i suoi merli ghibellini è una meta unica per il turismo culturale.

Prato
Il Duomo, dove è conservata la venerata reliquia della Sacra Cintola della Madonna, sorge su un’antica Pieve del V secolo, ristrutturata verso la metà del XII ed oggi si presenta come una delle più belle opere romanico-gotiche. Sulla sua facciata si può ammirare il pulpito di Donatello e Michelozzo, che ancor oggi viene utilizzato per l’ostensione della Sacra Cintola della Madonna.

Prato

Tra le opere d’arte conservate all’interno si trovano gli affreschi delle Storie dei Santi Stefano e Giovanni Battista (1452-65), di Filippo Lippi e aiutanti, le Storie della Vergine e della Sacra Cintola (1392-95) di Agnolo Gaddi, le Storie della Vergine e di Santo Stefano di Paolo Uccello.
La Piazza del Comune ospita il Palazzo del Comune o dei Priori ed il Palazzo del Popolo o Palazzo Pretorio.
Il Palazzo del Comune di Prato ha un aspetto tardo settecentesco all’interno sono custditi affreschi di Pietro da Miniato della fine del XIV secolo e la Quadreria, una vasta collezione di dipinti di secoli diversi. Il bellissimo Palazzo del Popolo a mattoni rossi e pietra bianca di epoca tardo-gotica, è decorato da eleganti bifore ed ospita il Museo Civico.
La fontana del Bacchino, al centro della piazza, ha una vasca ottagonale con piccole conche angolari.

Prato per l’enogastronomia vanta prodotti tradizionali che nascono proprio qui, è una città all’altezza della miglior cucina toscana.
Le ricette tradizionali offrono piatti poveri e rurali, preparati con alcuni dei prodotti tipici di questa zona come la mortadella di Prato o i fichi di Carignano. La Bozza è il tipico pane di Prato, accompagna i molti piatti di carne la cui materia prima è quella proveniente dai capi allevati fra i monti della Calvana e del Mugello.
Tra i dolci, i biscotti di Prato, i Cantucci, il Pan con l’uva, i Migliacci dolci, la Composta di crema pratese, i Cenci di carnevale, il Castagnaccio, gli Amaretti di Carmignano, gli Zuccherini di Vernio, i Sassi della Caldana, il Berlingotto, tipico dolce del giovedì grasso, i Brutti Boni, detti anche Mandorlati di S. Clemente e le Pesche di Prato.

Eventi & Tradizioni

Ostensione della Sacra Cintola a Prato, Natale, Pasqua, I° maggio, 15 agosto e al termine del Corteggio Storico dell’8 settembre
La cintura viene mostrata in pubblico solo cinque volte l’anno.
Festa di San Michele 25 settembre a Carmignano.

A seguire la slide con le bellissime immagini della città di Angelica Enea




Conosci il posto? Raccontaci la tua esperienza.