Domus De janas

Domus de Janas | Sedini |Sardegna

pubblicato in: Borghi antichi | 0

Cuadorzos de incantu prenos de bisos e de poesia…est in cue chi bivent sas janas


Il borgo di Sedini si trova nella Valle dell’Anglona in provincia di Sassari
tra due colline, “La Maglina” e “Lu Padru”. Il suo centro storico a circa 350 mt.slm. e distante 10km dal Golfo dell’Asinara, è caratterizzato da scorci di rara bellezza, da scalinate e sottopassaggi di pregio , interessante dal punto di vista architettonico, ambientale e storico.

Oltre ai resti della splendida Chiesa di San Nicola di Silanos, nella valle dell’omonimo rio, si possono ammirare le Domus de Janas, delle caverne scavate nella roccia 5000 anni fa per formare una necropoli e che nel tempo sono diventate abitazioni.

In realtà le popolazioni antiche credevano che i morti continuassero la vita nell’aldilà pertanto tingevano i corpi di ocra rossa che simboleggiava il sangue che avrebbe riportato in vita il defunto e costruivano le case dove avrebbero dimorato.

Una leggenda vuole che le Domus de Janas fossero abitate dalle fate (janas). Erano creature immaginarie, un poco streghe e un poco fate, minute nell’aspetto a metà strada tra umano e divino.

Ce ne sono tantissime tra Cagliari e Santa Teresa di Gallura, ma il vero tesoro, considerato la Cattedrale delle Domus de Janas si trova proprio qui a Sedini: la Rocca.

La particolarità che senz’altro la rende la più famosa è che a differenza delle altre, sparse in territori a volte inaccessibili, si trova al centro del paese. E’ stata realizzata scavando un’enorme roccia che fuoriesce naturalmente dal suolo.

Nata come tomba, nel tempo è stata usata come prigione, canile, negozio, sede di partito e persino abitazione privata, oggi è la sede del Museo permanente delle tradizioni etnografiche di Sedini e dell’Anglona.

Visitandola oltre alla location e all’architettura possiamo vedere arredi e oggetti della tradizione dei popoli che si sono succeduti nel tempo.

Nei paraggi, un canyon lussureggiante porta alla Pilchina di li Caaddaggi, una cascata con doppio salto molto suggestiva.

Le viuzze di Sedini sono animate da eventi, riti mistici e tradizioni secolari culturalmente molto interessanti.

Tra le specialità culinarie: il maialino al forno cotto nei forni sardi tipici, gli gnocchetti al sugo di cinghiale, le seadas che sono dolci tipici, il Pissudus, pane cerimoniale. Pregevoli sono i prodotti tipici: miele, torrone, vino.



Conosci il posto? Raccontaci la tua esperienza.