Montesilvano Colle

Montesilvano Colle – Borghi più belli d’Italia

pubblicato in: Borghi antichi | 0

Montesilvano Colle il borgo degli artisti, della cultura, della buona tavola e dei panorami mozzafiato.




 

 

A Montesilvano Colle si arriva percorrendo una strada completamente immersa tra i pini d’Aleppo secolari attraverso i quali fa  fatica a filtrare anche il sole.

L’odore balsamico gradevolissimo e il fresco venticello danno una piacevolissima sensazione soprattutto dopo una calda giornata estiva passata sulla spiaggia.

Montesilvano è conosciuta turisticamente per via del suo mare favoloso a misura di bambino, ma pochi conoscono il borgo da cui tutto ha avuto inizio nel XIV secolo.

 

 

 

Ci si trova in meno di cinque minuti all’ingresso del borgo in Piazza Calabresi, ex piazza Giardino. La piazza modernissima e spaziosa, accoglie con stile.

montesilvano colle

Girandosi un pò attorno si viene presto rapiti dal panorama che si apre alle nostre spalle. Così ci si sposta d’istinto verso la terrazza per ammirare tutta la città e il meraviglioso mare.

Il ricordo di una persona cara mi salta subito in mente, era il mio insegnante di lettere, il prof.Antonio Marcheggiani, che abitava proprio sul ciglio della piazza. Ricordo un giorno organizzò una visita guidata a casa sua. Lui voleva farci vedere come dalla sua sala da pranzo, mentre con un cucchiaio prendeva la minestra, volendo avrebbe potuto prendere anche un cucchiaio di acqua di mare. Quel giorno, io, non lo dimenticherò mai. Fu una vera lezione d’amore per la nostra città, per le nostre radici.

Da Piazza Calabresi inizia la passeggiata che ci porta alla scoperta del borgo di Montesilvano Colle.

Si imbocca Via Vittorio Emanuele II che abbraccia tutto il centro abitato. La prima cosa che noto è la cordialità e la semplicità delle persone. Mi salutano e mi parlano come se li conoscessi da sempre. Le case sono per lo più antiche, anche se molte sono state ristrutturate senza rispettare la loro storia. Quelle originali sono tante e davvero belle da vedere.

Tra i vicoli si aprono scorci inaspettati e piazzette ospitali, si sente nell’aria la quiete.

Il primo scorcio su cui mi soffermo è il retro di Palazzo Delfico. I rinforzi sulle sue mura antiche mi stimolano alla riflessione su quello che è stata la forza del terremoto del 2009, che non ha risparmiato questi piccoli gioielli.

 

Continuo piacevolmente a camminare e vengo attratta da alcuni murales frutto della Streetart d’autore colorati e sognanti. Montesilvano Colle vive del connubio tra arte, eventi culturali e buona cucina proposti in modo fresco e moderno da ristorantini e locande e dalle associazioni direttamente all’aperto.

Tra un vicolo e l’altro mi ritrovo presto in Largo Belvedere su cui si impone la bellissima Chiesa di San Michele Arcangelo.

 

 

 

 

 

Come appena arrivata a Montesilvano Colle, è la natura ad attirare per prima la mia attenzione.

Oltre le panchine, la terrazza che si affaccia sulla valle offre una vista che spazia dalla Bella Addormentata al mare, uno spettacolo che stupisce e incanta.

 

 

 

 

 

 

 

La Chiesa di San Michele Arcangelo risale al 1100. Emana un fascino particolare con le sue forme semplici e austere. L’esterno è realizzato con mattoni a vista, la facciata a capanna è semplice ed imponente, presenta un grande portale d’accesso rettangolare.

All’interno lo spazio è diviso a tre navate da tre archi a tutto sesto su colonne rettangolari. Le finiture delle volte, le pareti e le colonne, fino ad altezza uomo, sono di color sabbia e intonaco bianco. I capitelli di ordine toscano hanno finiture in giallo oro. La chiesa molto frequentata contiene la statua della Madonna della Neve.

 

 

 

 

Sulla fiancata esterna c’è la Statua di San Gabriele Arcangelo. Interessante  l’imponente campanile con orologio a pianta quadrangolare, rifinito in alto da una importante cornice in mattoni e da una piccola cuspide piramidale.

 

 

 

 

 

 

 

Poco più avanti intravedo Piazza Umberto I con il bellissimo e importante Palazzo Delfico.

Palazzo Delfico è stato uno dei punti più importanti dello sviluppo di Montesilvano Colle. Risale al ‘700, è stato sede del municipio fino al 1926 quando un golpe fascista trasferì la sede alla marina in forte via di espansione. La struttura barocca presenta gli ornamenti tipici secenteschi e il grande stemma gentilizio della famiglia Delfico.

Una scalinata posta tra Palazzo Delfico e San Michele Arcangelo mi da modo di scendere in un piccolo parco alberato e di seguito in Piazza Osvaldo Galli. Proprio qui un ampia scalinata comoda da accesso al vero gioiello di Montesilvano Colle.

La Chiesa della Madonna della neve, venerata e festeggiata nella prima domenica di agosto. La facciata ha dei particolari romanici, lateralmente sull’intonaco bianco, arconi acuti con ornamenti a rilievo realizzati con mattoni a faccia vista. L’interno ad una sola navata contiene un antico affresco della Vergine in trono col Bambino seduto in grembo e pochi che resti di preziosi affreschi.

L’enogastronomia si avvale dei piatti abruzzesi più tipici anche se l’innovazione, pur rispettando la tradizione, ha la meglio. I piatti tipici più tradizionali vengono rivisitati in chiave moderna, utilizzando ingredienti biologici a km 0.

 

Eventi e Tradizioni

Il borgo si anima nelle sere d’estate come in quelle autunnali, i ristorantini organizzano eventi interessanti puntando sul connubio tra arte, cultura ed enogastronomia tipica. E’ sede di numerose manifestazioni anche nell’ambito di Festestiva.

Sacra Rappresentazione della Via Crucis a Montesilvano Colle aprile
E’ una rappresentazione non solo teatrale ma anche liturgica, i costumi sono riferiti all’epoca e il copione fedele al racconto evangelico viene arricchito da meditazioni dialettali che coinvolgono profondamente.

Festa Madonna della Neve agosto







Conosci il posto?