Isola di Ponza – Arcipelago delle Isole Pontine

pubblicato in: Mare | 0





Isola di Ponza – La più grande delle Isole Ponziane, arcipelago formato dalle isole di Gavi, Zannone, Palmarola, Ventotene e Santo Stefano, situata nel Golfo di Gaeta a sud di Capo Circeo, nel Lazio.

Isola di Ponza

L’ Isola di Ponza si presta sia al turismo mordi e fuggi che a quello tradizionale per chi si lascia adottare e la vive.

Isola di Ponza

 

La vita nell’ Isola di Ponza diversamente da ogni altro luogo è intensa. Ponza va respirata. Se ti concentri senti il silenzio prima di addentrarti nello strapiombo di una caletta, l’odore del mare risale le narici ed il blu davanti ai tuoi occhi sarà indimenticabile.
Tantissimi sono i posti da vedere, le cose da fare, bisogna solo essere disposti a camminare, scendere e salire gradini, ma ne vale sicuramente la pena.

 

 

Isola di Ponza

 

 

 

Il Porto di Ponza è il polo turistico e commerciale dell’isola, nasce nell’ insenatura curvilinea inclusa tra Punta della Madonna e Punta Santa Maria, realizzato su impostazione romana.

Il patrimonio storico dell’ Isola di Ponza è notevole, un tunnel di epoca romana in opus reticulatum, permette l’accesso ad una spiaggia stupenda, Chiaia di Luna.

Il sole qui arriva alle ore 10.00 circa, fino al tramonto.

Le pareti a picco raggiungono i 100 metri di altezza. Nella parte alta c’è una necropoli di età romana con cinque tombe a camera scavate nella roccia oggi in gran parte distrutte.

 

 

 

 

 

 

 

Isola di Ponza

 

 

Oltre Chiaia di Luna, tuttavia, sono moltissime le cale e le altre bellezze naturali, la Spiaggia del Frontone detta così per la forma della roccia tufacea bianca che la incornicia, che assomiglia al frontone di un tempio greco, si può raggiungere sia attraverso terra percorrendo un sentiero accidentato e tortuoso, sia via mare.
Cala Feola è il lido più famoso e suggestivo dell’ Isola di Ponza non soltanto grazie alla sua splendida conformazione naturale ma anche perché vi sono ancora conservate le cosiddette case tartufo, risalenti ai primi coloni e completamente ricavate nella bianca roccia di tufo.

 

Isola di Ponza

 

Capo Bianco modellata dal vento e dal mare nelle sue molteplici grotte ed insenature e nel suo bordo superiore di guglie e pinnacoli è il luogo ideale per praticare sport acquatici come escursioni in canoa.
Tra Capo Bianco e Chiaia di Luna si trova poi la Grotta della Maga Circe, una caverna lunga circa 50 metri da cui si raggiungono due piccole spiagge poco frequentate.
Tra le mete immerse nella natura di eccezionale bellezza ci sono i Faraglioni di Lucia Rossa, la Cala dell’Acqua e la Cala Cecata, le Felci e la Grotta del Corallo.

 

 

 

 

Tra i resti di ville romane presenti nella zona, sono note quelle del promontorio di Punta della Madonna, sotto cui si trovano le Grotte di Pilato, cinque vasche ricavate sotto il livello del mare per l’allevamento delle specie ittiche. Tante sono le cisterne di raccolta dell’acqua piovana come la Grotta del Serpente con i cunicoli scavati nella roccia.

Isola di Ponza

La Torre dei Borboni e l’Abbazia di Santa Maria sono tra gli edifici di pregio. Le strade dell’ abitato sono bianche, affollate ad Agosto. Un gelato ed una passeggiata diventa piacevolissima, prima in giro per le spiagge del posto, e poi guardando le vetrine, godendo dell’odore di pesce proveniente dai ristoranti arroccati sulla veduta, comprando nel relax più assoluto qualche souvenir.


Le case sono multicolore, scalinate e viuzze da percorrere fino a perdersi, con negozietti di ogni genere, ristorantini in cui è possibile gustare i piatti tipici del posto come la Cianfotta Ponzese, e gli Spaghetti al Feollone, varie specie di pesce murene, spigole, cernie, alici marinate, il coniglio alla ponzese ed alcune portate dell’ enogastronomia tradizionale.
La sera in estate Ponza è animata, piani bar, circoli, bar, la discoteca il Frontone un bellissimo giardino dove bere qualcosa con gli amici o ballare all’aperto.
Un pò di movida e con un pò fortuna si possono anche incontrare diversi personaggi della mondanità e della tv, perchè Roma non è poi tanto distante e gli abitanti della capitale possono anche fare veloci “capatine”.

 

EVENTI & TRADIZIONI

“Festa di S. Silverio” Ultima Domenica di Febbraio a Le Forna , seguita da Processione e fuochi pirotecnici;
“Sagra delle Zeppole” il 18 Marzo , serata musicale e karaoke con i bambini dell’ isola in località Santa Maria;
Il 19 Marzo Festa di “S. Giuseppe” in località Santa Maria, seguita da Processione Concerto Musicale e Fuochi Pirotecnici;
Giorno di Pasqua “Sagra del Casatiello” con serata musicale in Piazza C. Pisacane;
il 20 Giugno Festa di “S. Silverio”, Patrono di Ponza, seguita da Processione via terra e via mare con la benedizione dei garofani, in serata concerto musicale e fuochi pirotecnici;
il 6 Luglio “Visita notturna alla Cisterna Romana” in via Dragonara alle ore 22:00;
il 21 Luglio “Processione alla Cappella Madonna della Civita” via Scotti a seguire sagra del Cocomero ( frutto popolare di stagione) e serata musicale;
il 23 Luglio “Sagra del Pesce” presso il piazzale di Giancos;
il 7 Agosto “Sagra del Pesce” presso il Piazzale della Chiesa di Le Forna;
l’ 8 Agosto “Visita notturna alla Cisterna Romana” in via Dragonara alle ore 22:00;
Il 15 Agosto “Festa della ” Madonna Assunta ” Piazzale della Chiesa Le Forna seguita da Processione, Concerto Musicale e fuochi pirotecnici;

DISCLAIMER Contenuti & Immagini




 

 

Conosci il posto? Raccontaci la tua esperienza.