Castello Mackenzie

Castello Mackenzie – Gino Coppedè – Genova

pubblicato in: Castelli | 0

Castello Mackenzie il sogno di un uomo che amava fantasticare: A Genova un incanto in stile Coppedè

Castello Mackenzie si trova a Genova in Liguria, sopra le mura seicentesche di San Bartolomeo. E’ l’opera
d’esordio dell’architetto fiorentino Gino Coppedè.

L’architetto ha firmato opere particolarissime dando vita nel periodo Liberty ad uno stile proprio: lo Stile Coppedè.

La trasformazione della già esistente dimora seicentesca fu affidata a Coppedè da Evan Mackenzie, un assicuratore scozzese. Coppedè giovanissimo esordì con quest’opera capolavoro aggiungendo ad un importante restyling dell’edificio, la costruzione di alcuni spazi davvero suggestivi, collegati da camminamenti, torrette e ponti levatoi.

All’esterno l’imponente dell’edificio svetta su Piazza Manin lasciando senza parole. Le torri e le mura sono merlate è elegantissimo e curato in ogni particolare con la Torre che supera i 40 metri di altezza ed una meravigliosa vista sul mare.

Un nuovo volume ospita un atrio e una scalinata di marmo imponenti. La statua a grandezza naturale della Venere di Capua, copia di quella del Museo Nazionale di Napoli, abbellisce l’ingresso. Essa è rappresentativa di Evan Mackenzie imprenditore e collezionista.

L’elemento del piano terra più interessante è la biblioteca, suddivisa in 2 piani collegati da una scala a chiocciola lignea, interamente rivestita da scaffalature. La cappella invece è piccolina, in stile gotico contiene un enorme organo a canne.

Il primo e secondo piano del Castello Mackenzie, rispecchiano il gusto neoclassico, comprendono le terrazze tra cui la Loggia dei Cavalieri, su cui svettano le torrette e la Torre principale. Data l’esperienza di Coppedè come intagliatore, sono un’ infinità gli elementi scultorei finemente lavorati che decorano tutto.

Le Grotte, create artificialmente, affacciano su un cortile a mattoni dove un piccolo portone le unisce al giardino che scende verso Via Cabella. Alle Grotte si accede attraverso una scala addossata alle mura esterne decorate come nello stile fiorentino,con tanti stemmi e frammenti antichi: romani, etruschi, medievali e rinascimentali.

Sono dislocate su un percorso di 500 metri e realizzati con una contro soffittatura in acciaio poggiata sulle mura di cinta e su quelle esterne del castello. Coppedè ha ricreato un antro selvaggio completo di stalattiti arrivate da Postumia ed ancorate al soffitto con ganci e cemento. Due percorsi rendevano le grotte accessibili anche dall’interno del castello.

Il Castello Mackenzie è il sogno medievale e rispecchia perfettamente il gusto tipico ottocentesco, per le influenze tra diversi stili e diverse epoche, specialmente l’arte medievale fiorentina.

INFO

Il Castello Mackenzie si può vedere solo con visite guidate, della durate di circa un’ora e mezza, dal lunedì al venerdì alle 9, 10.30 e 12. Per i gruppi è necessaria la prenotazione.
CONTATTI
telefono 010-8395029
e-mail : visite@cambiaste.com
COSTI
L’ingresso costa 7 euro, 5 euro il ridotto.
Bambini fino a 3 anni gratuito.
ACCESSO
Vi si accede dalle Mura di San Bartolomeo, sopra la stazione del trenino di Casella.



Conosci il posto? Raccontaci la tua esperienza.