Vasto

Vasto – Parco della Costa dei Trabocchi

pubblicato in: Città | 2

Vasto – Una delle perle della Costa dei trabocchi sorge su una collina affacciata sul mare Adriatico.




Vasto è una cittadina gradevolissima dove la storia e la cultura si intrecciano alla bellezza della natura che la circonda e di cui fa amabilmente parte.

Vasto

Il profumo del mare si mescola a quello delle colline che tendono la mano alla Majella.

Vasto

La parte vecchia sorge a circa 150mt.slm. ed è collegata alla Marina di Vasto da una passeggiata che scende fino alla costa.
Vasto anticamente grazie al suo porto ebbe un ruolo strategico nel controllo dell’Adriatico. Nel 1400 fu definita la Atene d’Abruzzo per via della sua bellezza. Al cuore della città si accedeva attraverso le sue porte che venivano chiuse la notte e rese accessibili di giorno. Erano quattro: Porta Santa Maria detta anche Porta Della Catena, Porta Castello, Porta Palazzo e Porta Nuova.

 

 

 

 

Vasto

 

Proprio in pieno centro storico fa tuttora mostra di se il bellissimo Castello Caldoresco, costruito nei primi anni del 1400. Si affaccia su due delle piazze principali, Piazza Rossetti, dedicata al poeta Gabriele Rossetti nato a Vasto e Piazza Barbacani, offrendo un panorama stupendo sul mare.
Essendo intatto si può notare la struttura a pianta quadrata con al centro il cortile in stile medioevale, i bastioni a mandorla, due torri e quattro cortine murarie. Sempre intatti il fossato con ponte levatoio. Può purtroppo essere ammirato solo all’esterno perchè essendo proprietà privata non è accessibile.

 





Nella stessa area c’è la Torre di Bassano costruita nella stessa epoca del castello dal marchese di Bassano. Insieme alle altre cinque torri, esistenti all’epoca, era parte delle mura di cinta che con il Castello facevano parte del sistema di difesa di Vasto.
Ha forma cilindrica con in cima una sporgenza ad archetti ciechi.

Altro edificio di rilievo è il Palazzo D’Avalos costruito su un antico palazzo esistente sempre nei primi decenni del 1400 per volere di Giacomo Caldora. Palazzo D’Avalos, deve il suo nome alla famiglia spagnola che si trasferì a Vasto dopo averne preso il controllo. Ai D’Avalos si deve il forte sviluppo dal punto di vista artistico e culturale della città. Palazzo D’Avalos ospita dei Musei al suo interno ed è interamente visitabile.

Partendo da Palazzo D’Avalos, si arriva a Porta Panzotto che si affaccia sullo splendido Golfo d’oro di Vasto. Da qui comincia la Loggia Amblingh una splendida passeggiata su balconata costruita sulle antiche mura della città da dove si gode di un panorama mozzafiato.

Dal punto di vista religioso qui a Vasto c’è davvero un elevato numero di chiese nonostante i disastri naturali che hanno minato le tante bellezze del posto. Tra le più interessanti: la Cattedrale di San Giuseppe, la Chiesa di San Pietro, la Chiesa di Santa Maria Maggiore e quella di San Michele Arcangelo, ma anche i resti di Santa Croce e la Chiesa della Madonna della Penna, bellissima che sorge accanto al Faro.

 

 

La Cattedrale di San Giuseppe è il Duomo di Vasto, si trova in pieno centro storico in Piazza Pudente, custodisce tanti manufatti del periodo di Sant’Agostino. La Chiesa di Santa Maria Maggiore oltre alla sua bellezza è imperdibile per via dei dipinti di Tiziano e Veronese che custodisce al suo interno. Della Chiesa di San Pietro rimane la facciata ed il portale del tardo duecento che raffigura la Madonna con il bambino e la rappresentazione della Crocifissione.

Vasto

 

Scendendo verso la costa in zona Punta Penna, Vasto ha il secondo faro più alto d’Italia dopo la Lanterna di Genova.

Il Faro ha alla base una costruzione che ospita alcuni uffici amministrativi ed una alta torre che è possibile risalire attraverso i gradini interni fino alla lanterna. Domina il Golfo di Vasto, con il Porto della città.

Vasto fa parte del Parco della Costa dei Trabocchi e soprattutto comprende quella che è considerata la Scozia d’Abruzzo: Punta Aderci un promontorio incontaminato a picco sul mare che ospita uno dei trabocchi più antichi. Lo abbiamo descritto in un bellissimo articolo che vale davvero la pena di leggere.

PUNTA ADERCI ITW

Vasto marina ha ottenuto più volte la Bandiera blu, per la qualità delle sue acque limpide, tranquille e poco profonde. La spiaggia è un pò sabbiosa ed un pò rocciosa e comprende baie, cale, scogliere. Ogni tipo di sport è praticabile a cominciare dal trekking, bike, per arrivare agli sport acquatici surf, vela, immersione.

L’enogastronomia vede il connubio tra mare e monti, con piatti che vanno dal classico Brodetto di pesce alla vastese, alla Ventricina tipica dell’entroterra.

Eventi e Tradizioni

Festa della Sacra Spina a marzo
Festa Toson D’Oro tra giugno e ottobre, prevede la sfilata del corteo marchesale con i suoi ospiti nel centro storico di Vasto, accompagnato da figuranti in costume d’epoca, sbandieratori, giullari, trampolieri, artisti di strada e altri personaggi.
Vasto Film Festival ad agosto
Premio Vasto arte contemporanea a luglio rassegna di arte contemporanea che abbraccia pittura e scultura.
Festa San Michele a settembre

INFO
Nel Palazzo D’Avalos, il Museo Archeologico il più antico d’Abruzzo con reperti che vanno dall’età del ferro fino al Medioevo.
La Pinacoteca Civica, con molte tele dei Palizzi.
Il Museo del Costume Antico, con costumi a cavallo tra l’800 ed il 900
ORARI
7 gennaio – 15 giugno
sabato, domenica e i festivi 10.30-12.30, 16-19
16 giugno – 31 agosto
tutti i giorni 10.30-12.30, 18-24
1-30 settembre
tutti i giorni 10.30-12.30, 18-22
1 ottobre -22 dicembre
sabato, domenica e festivi 10.30-12.30, 16-19
23 dicembre – 6 gennaio
tutti i giorni 10.30-12.30, 16-19

DISCLAIMER Contenuti & Immagini






2 Responses

Conosci il posto? Raccontaci la tua esperienza.