Monesteroli

Monesteroli mille gradini verso il blu – Costa di Tramonti – Parco delle Cinque Terre

pubblicato in: Mare | 0

Monesteroli mille gradini verso il blu verso l’immensità verso il paradiso del Parco delle Cinque Terre.




Monesteroli nella provincia di La Spezia è sicuramente uno dei paesi più suggestivi della Costa di Tramonti.

Monesteroli

Si raggiunge attraverso la ripida Scalinata che dalla Fontana di Nozzano taglia in due la collina poco più giù della Chiesina di Sant’Antonio. Da qui, prendendo il sentiero a destra si imbocca la Scalinata lunga circa tre chilometri, interrotta solo dalle pose, che servivano per posare il carico che le donne e uomini erano costretti a portare fino al paese. Monesteroli è raggiungibile solo con piccole imbarcazioni o dalla Scalinata che solo chi non soffre di vertigini può praticare.

Il paesino appare come un oasi nel deserto. Dà speranza e rinfranca gli animi di chi non è abituato a simili percorsi.

 

“N sa roca da Gaiada
la ghe canta a lümaga;
’n sa roca der Muntunau
la ghe canta l’animau;
’n sa roca der Merlin
la ghe canta l’uselin”.

Continuando a scendere oltre l’abitato si arriva al mare conquistando la meravigliosa Spiaggia dei Nacchè con la sua Palafitta che la rende quasi un angolo selvaggio.

Monesteroli
Di fronte c’è lo Scoglio di Montonao impressionante già dall’alto. A est le bellissime Isole di Portovenere e ad ovest Punta Merlino, Punta Mesco e Capo Montenero.

Dalla Spiaggia di Nacchè, a nuoto si raggiunge la Sorgente d’acqua dolce che sgorga dalla Galleria dei Buggi. Il percorso suggestivo con splendide viste sul mare, Punta Merlino, la macchia mediterranea ed i muretti a secco, è stato riaperto di recente.
Il sentiero collega: Fossola, Monesteroli, Schiara e Persico.

Monesteroli

L‘enogastronomia è fatta di ingredienti semplici di terra e di mare legati tra loro. Uno dei piatti tipici è la Mesciua minestra di legumi. Datteri, cozze e molluschi, si gustano alla marinara, ripieni, come condimento di paste e risotti. Orate e Stoccafisso con piatti come Castagnaccio, Farinata e Panigacci, il tipico pane rotondo farcito con gorgonzola o sugo di funghi,un viaggio tra sapori forti. L’oro dei grappoli di Bosco o di Albarola insieme all’uva regina da tavola erano l’oro delle cantine del posto.

Eventi e Tradizioni

Il mare e l’entroterra collinare accomunano per tradizioni e costumi tutti i paesi del Golfo dei Poeti. Monesteroli ed i paesi limitrofi sono poco conosciuti dai turisti che visitano spiagge e caruggi da Riomaggiore a Monterosso.

Un paese fuori dal mondo, a picco sul mare, lunghissime scalinate, terra franosa, trasformata nei secoli in terreno coltivabile, con infiniti muretti a secco in arenaria tra la macchia mediterranea.

Il percorso non è per tutti, soprattutto in estate, e i bambini devono essere monitorati. Ci sono alcuni tratti un poco scoperti.

DISCLAIMER Contenuti & Immagini




 

Conosci il posto? Raccontaci la tua esperienza.