Pollenzo – Slow food – Patrimonio UNESCO

Pollenzo – Slow food – Patrimonio UNESCO

pubblicato in: Borghi antichi, UNESCO | 0

Pollenzo - Un altra piccola perla piemontese poco distante da Alba la terra del tartufo, frazione di Bra, Pollenzo è un Patrimonio dell' Umanità Unesco.

Il suo territorio è delimitato dalle colline delle Langhe ed è bagnata dalle acque del fiume Tanaro, poco distante dalla confluenza di questo con la Stura di Demonte.

 

E' un borgo senza tempo nato per volere del re Carlo Alberto, intorno al Castello risalente al '400.

La pianta è romana. La disposizione delle case del borgo coincide con il Colosseo, i cui resti sono stati in parte portati alla luce.

 

 

 

 

 

 

 

 

La bellissima piazza si accentra intorno alla fontana e con il suo stile neogotico ricrea un'atmosfera da feudo medievale.

La Chiesa di San Vittore è perfettamente inserita nel contesto. A mattoncini rossi come tutti gli edifici della piazza, presenta 46 grandi contrafforti ornati da statue all'esterno.

Internamente è decoratissima molto sfarzosa e custodisce il Coro ligneo cinquecentesco dell’Abbazia cistercense di Staffarda a Saluzzo.

 

 

 

 

Al tempo della costruzione del castello, la città ospitava un teatro, un anfiteatro, templi ed acquedotti.

Come Pollenzo, il suo Castello ha subito guerre, distruzioni e trasformazioni. Durante il periodo in cui fu residenza feudale dei Marchesi di Romagnano, venne restaurato in stile manieristico.

 

 

 

 

 

 

 

Sotto il regno di Carlo Alberto, quando fu quasi completamente distrutta la parte medievale della città, del castello restò in piedi solo la torre cilindrica alta 46 metri detta Donjon. Oggi il Castello è una proprietà privata pertanto non visitabile all'interno.

 

 

Alcuni noti artisti dell'epoca furono ingaggiati dal sovrano per plasmare la nuova Pollenzo.

 

Il borgo, la piazza con la fontana, la chiesa, la Cascina albertina, il Castello e l' Agenzia fanno parte del nuovo tessuto urbano albertino.

 

 

 

 

La splendida Agenzia sabauda è stata trasformata in uno dei centri enogastronomici più importanti in Europa.


Nel 2004 grazie allo Slow Food e’ stata fondata l’Universita’ degli Studi di Scienze Gastronomiche. E' il primo ateneo al mondo interamente dedicato alla cultura del cibo. Promosso e fondato dall’associazione internazionale Slow Food, insieme alle Regioni Piemonte ed Emilia-Romagna, è un’università non statale legalmente riconosciuta dal Ministero dell’Università e Ricerca, dedicata alla diffusione della cultura enogastronomica.

Tra Langhe e Roero, Pollenzo è la terra del buon cibo e dell'ottimo vino. La salsiccia di Bra, insaccato di vitello da gustare crudo, il formaggio, le forme del latte, i prodotti freschi degli orti, il Pane di Bra, il Mac ‘d Bra, che racchiude in un unico morso tutti sapori di questo magnifico territorio.

Sempre all'interno dell'Agenzia, nelle cantine ottocentesche c'è la Banca del vino. Qui una volta si svolgevano gli esperimenti sull’ ottimizzazione delle tecniche della vinificazione dei vini rossi. Oggi oltre ad essere un museo, è un punto vendita che organizza degustazioni ed eventi.

 

 

 

 

La splendida location di Pollenzo, immersa nella natura delle langhe piemontesi, facilita la vita all'aria aperta.

A Pollenzo luoghi e sentieri sono abitati dalle emozioni che si offrono ai visitatori in modo molto piacevole.

E' possibile praticare trekking, bike, equitazione, golf, pesca e perchè no provare l'ebrezza di un giro in mongolfiera.
L'Albergo dell'Agenzia è sicuramente il luogo ideale per chi desidera soddisfare il piacere del palato e regalarsi un momento di relax. Comprende un parco di due ettari ed il Golf Club Cherasco.
La non fama di Pollenzo rende il borgo davvero prezioso, un fiore all'occhiello del turismo piemontese.

Eventi e Tradizioni

Tra gli eventi quello che, tramite un amico, mi ha permesso di scoprire il posto è la Granfondo Internazionale Bra Bra
Specialized Dalle Langhe al Roero
. La manifestazione inserita nel calendario gare del circuito Coppa Piemonte e dell’Unesco Cycling Tour si tiene ad aprile.

Rassegna della Salsiccia di Bra, Fiera di Pasquetta, Mostra dell’Artigianato: da sabato 15 a lunedì 17 aprile 2017

Mercatini dell’usato e dell’antiquariato minore: 25 aprile e 3 settembre 2017

Salone del Libro per Ragazzi: 22/28 maggio 2017

Aperitivi in consolle: dal 19 maggio fino a luglio 2017, tutti i venerdì sera

Cinema d’estate in quartieri e frazioni – Periferia cuore della città: giugno – agosto 2017, tutti i giovedì sera

Opera in piazza: 1 agosto 2017

Di strada in strada – Festival di arte di strada e Raduno Ludobus: 9/10 settembre

Cheese 2017: 15/18 settembre 2017

Pro loco in città: 23 settembre 2017

Da Cortile a Cortile: 1 ottobre 2017

DISCLAIMER Contenuti & Immagini

Lascia una risposta